Cerca

GOVERNO CON RESPIRO RIDOTTO?

0
Sempre convinto che il Prof, già dall'inizio del mandato (un anno fa) di risanamento economico, avrebbe dovuto, contemporaneamente o quasi, dare un colpo al cerchio ed uno alla botte : cioè, chiedere soldi alla Nazione, ma predisporre un sostanziale riassetto dell'architettura istituzionale politico-statale...questo non sembra avvenuto,almeno a tuttora, con grande indignazione del popolo elettore e non. Forse che ci si aspetta e crede che riforme dalle grandi portate e "auto-riducenti"...possano essere questi politici a farle? Ormai i cittadini hanno ben chiaro l'attuale quadro di scollamento tra rivalità partitiche e la stessa base che attende risultati. Con questo immobilismo, allora, meglio anticipare di due mesi e cogliere l'occasione per un "election day" al 10-11 di febbraio, approfittando delle Regionali in Lombardia, Lazio e Molise. Non saranno due mesi a portarci grandi novità...e vorrà dire che anche questa grande occasione di Governo tecnico sarà andata sprecata. Come si fa a continuare ad avere una Giustizia in questo stato? Mentre nelle piazze ci si mena alla grande. Saluti. Angelo Mandara

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media