Cerca

GLI IMMIGRATI CHE DELINQUONO VANNO RIMPATRIATI

Le carceri sono sovraffollate? Se si tiene conto che poco meno della metà della popolazione carceraria è rappresentata da immigrati, in buona parte clandestini, penso proprio che la soluzione eticamente ed economicamente più corretta sia quella del loro rimpatrio, perché possano scontare la pena nel loro Paese di origine. Questa è la soluzione più giusta nei confronti sia degli italiani onesti, sia degli immigrati rispettosi delle nostre leggi. E' chiedere troppo? Mi sembra che questa via sia stata assai poco esplorata e a mio avviso il Ministro degli Esteri dovrebbe darsi da fare in tal senso, attraverso accordi bilaterali tra Italia e Paesi extracomunitari. Sono tuttavia assai poco ottimista in proposito e non scommetterei su un forte impegno del Governo per una politica di questo tipo, non certo per l'impossibilità di ottenere importanti risultati concreti, ma per il rifiuto ideologico e iniquamente pseudobuonista a muoversi in questa direzione. L'impunità sancita per legge è un invito a delinquere e allontana sempre più i cittadini dalle istituzioni, indirizzandoli verso una giustizia "fai da te", ovvero verso la legge della giungla. Con i più cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog