Cerca

Beati gli "asessuati"...

Nel vecchio borgo di Stoccolma c'è un asilo pittato ocre ove gli insegnanti evitano accuratamente di pronunciare davanti ai bimbi i pronomi "lui" e "lei". I riferimenti maschili e femminili sono tabù e spesso essi vengono rimpiazzati da un "hen",vocabolo "genderless" (genderless : termine che non trovo,forse ancora per poco,ahimè, neppure nel più prestigioso dizionario d'inglese,ma che pare sia popolare,colà,in alcuni circoli gay-lesbo,e significa : senza distinzione di sesso). La domanda,brutale,è la seguente : Meglio la Svezia col suo "hen",oppure l'Italia,la Spagna e la Grecia coi loro,più a torto che a ragione,indignati ? E qui,col permesso degli altri lettori di LIBERO,aggiungerei un altro "Ahimè !"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog