Cerca

Situazione insostenibile

Salve Direttore, mi chiamo Vincenzo Santovito e sono proprietario e rappresentante legale della ditta A.S.F. COSTRUZIONI GENERALI SRL con sede a Modena. Mi occupo prevalentemente di lavori pubblici e con la mia azienda sono riuscito, nel giro di 3 anni, ad arrivare a fatturare circa 3.000.000 euro. Purtroppo sono andato incontro ad una serie di disavventure economiche: 1) in qualità di sub appaltatore della DEC Spa ho preso una cantonata di 430.000 euro per lavori eseguiti, fatturati ma non pagati in quanto adesso i signori...... Degennaro hanno preso la decisione di chiedere il concordato al Tribunale di Bari che il 26 ottobre scorso ha accettato ma non si sa nè in quale percentuale e neanche quando riuscirò ad avere sti quattro soldi del cavolo; 2) sto lavorando per ALER Milano e non riescono a finire di saldarmi fatture di SAL di febbraio scorso, alle quali sono seguite altre fatture emesse per il SAL a Giugno ed a fine mese faremo un altro SAL. Ho fatto una manifestazione sotto la sede di Viale Romagna il 23 aprile scorso per protestare sui ritardi nei pagamenti ma lo cosa non ha sortito nulla. Anzi.... Per non dilungarmi a parlare di altre situazioni (ASL 4 di Torino, Comune di Prato, ecc.). Io chiedo a lei se si possa sensibilizzare l'opinione pubblica su un aspetto vitale: qua i fornitori fanno istanze di pagamento ed i giudici le accordano, le banche si muovono senza batter ciglio ed i giudici accordano i decreti ingiuntivi. Ma a noi chi ci accorda i decreti ingiuntivi contro questi enti che non pagano. Questa situazione ci sta portando al collasso totale perchè qua non ci sono soldi neanche per pagare gli avvocati e dobbiamo assistere a questi signori giudici che rendono esecutivi questi decreti ingiuntivi senza neanche rendersi minimamente conto che tutto ciò è causato dallo stato italiano e dal malo modo di gestire gli enti. Per pagare tutto, compreso tasse e contributi, io mi sono venduto immobili, attrezzature, mezzi e quant'altro. Cosa devo fare? Mi sono giocato la dignità ed aspetto di essere pagato. E che vita è questa qua? La prego di farsi portavoce di questo malessere generale delle imprese che si trovano nella mia difficoltà. Questa situazione favorirà alla lunga i soliti grossi colossi imprenditoriali, amici degli amici che continueranno a mettere sotto schiaffo le piccole e medie imprese e gli artigiani. La ringrazio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog