Cerca

Riflettiamo x il prossimo voto

Italiani riflettiamo, abbiamo votato i vari partiti , questi, si sono sgrullati di dosso le loro responsabilità, delegando un governo tecnico non votato dal popolo. Per un futuro migliore, via il vecchio, largo ai giovani. Cittadini costretti ad elargire il lauto stipendio a vita, al senatore Monti (alla faccia dell’austerità) ciò non è sufficiente, qualcuno lo vuole al quirinale oppure reinserirlo nel prossimo governo, il tutto senza l’avvallo del popolo. Un anno di governo Monti legiferato i più impensabili balzelli, mettendo i tentacoli ossia le mani nelle tasche dei cittadini impoverendoli sempre di più. Si parla della diminuzione degli stipendi della casta e relativi privilegi, della diminuzione dei parlamentari, della soppressione delle provincie, della diminuzione oppure soppressione del finanziamento ai partiti, già abolito dal referendum popolare e ripristinato dai politici mediante una nuova legge. Insomma si parla, e basta. Di fatto non si applicano i tagli riconducibili alla casta. Infine anche un bambino sarebbe capace di governare, attingendo nei portafogli altrui, per fare ciò non occorrono professori di sorta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog