Cerca

diritti negati

Gent.mo Direttore , vista la sua sensibilita' per questo tema mi permetto di sottoporle la nostra situazione. Si parla degli esodati si parla dei salvaguardati e silenzio tombale sugli "scippati", cancellata totalmente la pensione di vecchiaia perchè ad un anno dal percepirla non bastano più 15/19 anni ante 1992, ma adesso la nuova riforma dice : devi avere 20 anni, nessuno ne parla, non ci hanno allungato i tempi di riscossione, ma bensì ripeto CANCELLATA. I miei 17 anni 2 mesi 15 giorni sono passati come contributi silenti , cioè persi , non le sembra tanto interessante il tema di donne che si sono sacrificate in nome della famiglia e di quel welfare che a quei tempi ce la sognavamo e oggi ancora più beffate dalla nuova riforma pensioni? Ci chiamano le “quindicenni” ma rispondetemi chi a 61 anni mi dà un lavoro per poter pagare i contributi che mancano, in una società dove la disoccupazione giovanile è tra le più alte. La saluto e La ringrazio per l’attenzione Anna Luisa ,qualsiasi menzione potrebbe tornarci utile e farci uscire dall’ombra di questa ingiustizia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog