Cerca

Macchinette spente ? Niente incassi per i magna magna

leggo che per scoraggiare l'abuso delle macchinette mangiasoldi verrà adottato un sistema per intercettare i casi del cosiddetto gioco compulsivo. In buona sostanza chi gioca troppo a lungo si vedrà scollegare automaticamente dalla rete telematica la macchinetta. Le scene nella realtà sono ben altre. Chi infatti gioca " compulsivamente " nel momento in cui finisce i soldi si fa spegnere d'accordo con il gestore la macchinetta per andare a recuperare ancora moneta e proseguire nel gioco. I denari che sono dentro sono infatti per la maggior parte suoi e qualcosa deve pur tirar fuori prima di sera. Si assiste addirittura a litigate furiose se qualcun altro si azzarda solo ad avvicinarsi alla " temporaneamente sua " slot machine. Se i tecnici che stanno lavorando alla faccenda assieme alla presidenza del Consiglio dei ministri pensano di risolvere la faccenda in questo modo sbagliano di grosso perchè certamente i " compulsivi " non accetteranno un sistema di tale fatta ed a giocare rimarranno solo gli " occasionali ", quelli da 1 euro o due per capirci, con enorme perdita per i Monopoli di Stato che provvederà ovviamente a nuove regole per rifarsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog