Cerca

crisi del lavoro

perche secondo voi nessuno della sinistra propone che i disoccupati vengano assunti dal mondo delle cooperative anziche per forza da quello delle imprese private da loro tanto odiate? I padroni fino a ieri non sfruttavano forse i lavoratori ( Marx, Gramsci, ... ) per fare profitto? Sarebbe piu coerente essere tutti imprenditori alla pari in una cooperativa cosi nessuno puo piu fare la vittima sfruttata dagli squali imprenditori. Se fallisci è solo colpa tua , non del capitalismo e dell' economia di mercato. Come mai il mondo delle cooperative sostiene l'economia e il pil nazionale solo per il 20 per cento mentre da decenni l' 80 per cento è sulle spalle delle imprese private (e non è certo la propria vocazione)? Perchè Bersani che è stato per anni presidente delle cooperative rosse in un periodo di crisi del lavoro come questo non responsabilizza mai il mondo delle cooperative inducendolo a compiere il "sorpasso" e a divenire l' asse portante per mantenere la abnorme quantità di diritti e bisogni che il popolo italiano è riuscito a produrre da solo dal boom economico (quando guarda a caso sia i diritti che i bisogni erano molto meno devastanti ed economicamente più sostenibili) ad oggi? Noi di destra non dovremmo avere paura delle cooperative perchè potenzialmente ci potrebbero sgravare di una discreta quota di Surplus - bisognesimo sociale ...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog