Cerca

PER DOMENICO: IL VERO VOLTO DEL FISCO

Gentilissimo Sig. Domenico, ho letto la sua lettera. Il fisco del 1978 era realmente un'istituzione dello Stato civile. Il fisco attuale è solo una macchina da guerra lanciata contro il cittadino. Ora se un'istituzione dichiara guerra ai cittadini, perde la sua funzione di ruolo, nonchè perde completamente di autorevolezza, cio' che resta sarà solo una forza armata legalmente dalle caratteristiche autoritarie e vessatorie. Si ricorda che negli anni scorsi l'agente della G.d.F., piuttosto che il funzionario del Ministero delle Finanze avevano l'obbligo di salutare il cittadino? Ora il cittadino viene maltrattato. Del resto proprio il tecnico di Palazzo Chigi ha parlato di Stato di Guerra. Ebbene, ma se una o più istituzioni dichiarano guerra al cittadino e se è vero che lo Stato, o meglio la Repubblica, è l'insieme di cittadini, possiamo a ragion veduta parlare di polizie "epurative" simili alle S.S., S.A. e Gestapo volte al rovesciamento dello Stato democratico classicamente inteso. In conclusione, Lei non è stato perseguitato dallo Stato Italiano, inteso come l'insieme dei cittadini, ma da un'istituzione marcia e corrotta (si vedano gli accordi con le banche) ben distante da quella in cui lei prestava servizio e si sentiva servitore dello Stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog