Cerca

considerazioni

Buongiorno Sig. Direttore, colgo la sua incisività nel denunciare e fare emergere le realtà di questo povero paese. il Governo cercare di arginare la disoccupazione, ma vi sono aspetti che non capisco. L'Italia del lavoro è sempre stato un Pese di piccole e media imprese, da oltre venti anni queste vengono tartassate di burocrazia e tasse. Ora vi è il Governo dei professori e il rimedio è di rincarare la dose di tasse, siamo arrivati al paradosso che chi riesce di chiudere i battenti ci guadagna. Qualsiasi commercialista, può dichiarare apertamente che un attività che non riesce di fare un minimo di evasione, con un socio come lo stato fallisce. Vivo in una località turistica dove non arriva neanche il treno e tutte le attività commerciali tengono aperte 6 mesi l'anno, in quanto se lavorassero 12 mesi, con il calcolo del redditometro dovrebbero pagare loro per lavorare. Come vede se si chiude ci si guadagna, ora a fronte di queste considerazioni, quale potrebbe essere la ricetta per risolvere la piaga della disoccupazione ? Inventarsi dei posti statali..nooo, puntare sulla grande industria, che assorbe solamente energie e tra cassa integrazione e aiuti statali e meglio perderla che trovarla, nooo. Tutti ci dicono che siamo il paese più bello del Mondo, quindi perche non investire nel turismo, nella riqualificazione del territorio, in una agricoltura rurale, investire nei trasporti per permettere ai turisti di tutto il mondo di non impiegare giorni per recarsi nelle località turistiche Italiane. Guardiamoci in giro, chi fa turismo deve creare le condizioni per fare arrivare i turisti, creare aeroporti su isole ( come hanno gli altri paesi che lavorano sul turismo) fare promozione e incentivare le compagnie aeree a pacchetti turistici a basso costo, ecc..ecc. Con un costo contenuto oggi si va a Londra, si va a Barcellona, si va a Malta, si va in Portogallo...e l'Italia. con stima le auguro i migliori saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog