Cerca

Sentenza politica ?

Egregio Direttore, in merito alla vicenda del conflitto di attribuzioni tra la procura di Palermo e la presidenza della Repubblica, le sottopongo due riflessioni che credo non peregrine, la seconda della quale potrebbe essere, a mio avviso, suscettibile di un approfondimento-denuncia del Suo giornale: - il compagno Ingroia ha affermato che quella della corte costituzionale è stata “una sentenza politica”: ammette, quindi, che la magistratura possa rendere sentenze politiche, anche se poi lo nega per se stesso; - il presidente della Repubblica è stato in giudizio con il patrocinio dell’avvocato generale dello Stato, ufficio pubblico competente a tanto; all’opposto, la procura, benchè munita di competenza tecnica (ed è questo, credo, l’indizio della sua ingrugnatura) si è rivolta a tre professionisti pur sempre privati: orbene, chi li paga ? spero non l’ erario pubblico, come sedicente spesa di giustizia. Con viva stima, Pasquale MANZO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog