Cerca

Sogni

Dopo averci salvato nel 1994, Silvio sta per consegnare l'Italia a rossi & soci grazie a - 8 anni di malgoverno (poco conta che mortadella e baffino abbiano fatto peggio) - inutili incarichi, nomine, lottizzazioni, provvedimenti ad personam, favori agli amici: degno di rossi & soci (superati in sfacciataggine e satrapica considerazione della Cosa Pubblica quando nei consigli regionali e nel governo ha inserito alcune sue servizievoli e serviziettevoli conoscenti) - politici ladri e ingordi degni di rossi & soci (non c'è mica solo "er batman") - politica estera degna di rossi & soci (rinuncia a sovranità varie, "...ce lo chiede l'Europa...", impegno per l'ingresso nella UE di Croazia e Turchia a nostro discapito, servilismo verso la Slovenia, buonismo con gli immigrati che fra due generazioni spazzeranno via gli Italiani) - SOPRATTUTTO disprezzo della volontà degli Italiani (in merito all'abolizione dei vergognosi privilegi, stipendi, vitalizi della casta) degno di rossi & soci Continuando a trattare da arcibue il popolo ("...i ristoranti sono pieni e siamo i primi per diffusione dei telefonini"), a fare il piazzista, a ricattare (se la scelta è tra il più immondo dei governi - rossi & soci - ed un'alternativa immonda comunque, gran parte dei moderati preferirà l'astensione o l'antipolitica, almeno non avranno la sensazione di farsi prendere in giro o buggerare col proprio stesso voto), non solo Berlusconi non arginerà la montante marea avversa, ma concluderà la sua vita politica con una sconfitta ignominiosa. ROSSI & SOCI RINGRAZIANO! L'unico modo per sfilare l'Italia dalle mani di chi sta per prenderla, sarebbe accontentare gli Italiani che non sopportano più i privilegi della casta e che sono convinti che chi ha cuore e testa concentrati sulla propria pancia nulla potrà fare per il bene pubblico. Silvio dovrebbe Reclutare 945 candidati disinteressati (quindi non imprenditori desiderosi di riassestarsi od espandersi o sfuggire alla legge, ancor meno politici o ex politici ... partiamo dall'ipotesi che 0,005 % degli Italiani sia animato da nobili intenti) che si impegnino davanti al Presidente della Repubblica (altro che contratto con gli Italiani e pagliacciate simili), in caso di vittoria elettorale, a prendere entro 6 mesi dei provvedimenti anticasta facilmente misurabili e riscontrabili quali - dimezzare (altro che 10% e ridicolaggini simili, che poi rientrano dalla finestra...) la spesa per ciascun parlamentare e consigliere regionale (dimezzare lo stipendio, dimezzare lo stipendio per il portaborse, dimezzare le diarie, dimezzare il gettone, dimezzare tutto, ma proprio tutto) - ridurre a 100.000 le auto blu (visto che negli USA ne hanno meno di 75.000, in Francia circa 60.000, nel Regno Unito 55.000, in Germania meno di 55.000) - abolire doppi o tripli vitalizi (o altri multipli) a tutti i politici (diritti autoattribuiti senza legittimazione da parte del popolo sovrano) - abolire i trasporti gratuiti per i deputati e senatori (salvo la tratta dal luogo di residenza al palazzo), nonché tutti i servizi immotivatamente gratuiti di cui godono i suddetti e far pagare al prezzo di mercato tutto ciò di cui fruiscono, a cominciare dai pasti al Parlamento - prevedere referendum per ogni aumento di sipendio superiore all'inflazione e qualsiasi altra legge o decreto volta a migliorare le condizioni economiche od aumentare i privilegi dei politici (in modo che un successivo governo non possa fare marcia indietro; irreversibilità! la chiave di tutto!). - abolire il voto segreto - trasparenza, con pubblicazione della destinazione di ogni Euro speso etc. Perché non sia la consueta balla elettorale, dovrebbero accordarsi, prima delle elezioni, con il Capo dello Stato, affinché Questi sciolga le camere (Scalfaro lo fece dopo il referendum del 1993) se entro 6 mesi non sono stati mantenuti tali impegni anticasta ... se su 60 milioni di abitanti non si trovassero 945 disinteressati (personalmente, nel mio piccolo, conosco gente che gratuitamente si fa un mazzo tanto per aiutare gli altri), vorrebbe dire che siamo un popolo che merita l'estinzione cruenta. Un attuale politico non rinuncerebbe a nessun privilegio, sarebbe fantascienza o comica aspettarselo. Ma tra 60 milioni di Italiani, 945 non ingordi esistono di sicuro. Come si trovano? Come si coinvolgono? Questo i comuni mortali non lo sanno. Ma chi nel 94 vinse le elezioni fondando un partito dal nulla potrebbe saperlo. E TUTTO IL RESTO? Gli Italiani non vogliono sostituirsi ai politici, si affiderebbero alle loro proposte. Certo che se, come nel Regno Unito o in Belgio, i risanamenti si effettuassero senza tasse, sarebbero ancora più contenti. Ma il dimagrimento irreversibile della casta susciterebbe una fiducia senza precedenti. Gianfelice G

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog