Cerca

Bravo presidente

Il presidente Berlusconi nella telefonata a Belpietro ha detto tante belle cose, parole tonificanti che non sentivo da tempo e che mi mancavano. Riconfermata la capacità innata del cavaliere di entrare subito in sintonia con le aspettative e i desideri degli elettori. L'erosione del consenso del Pd è iniziata e confido nella possibilità di lasciarli in mutande entro febbraio. Non bisogna però trascurare un aspetto fondamentale della politica di destra: la sicurezza. La criminalità violenta sta uccidendo il nostro popolo e si tratta di delinquenza in massima parte importata come sanno tutti. Gli immigrati sono troppi, pretendono diritti che non potranno avere nè ora nè mai a meno di non scatenare una guerra civile e pazzi sono quelli, comunisti, chiesa cattolica e unione europea, che li illudono di poter avere la cittadinanza. Trattasi di bomba atomica sociale. La gente è stanca degli stranieri, questa è la verità e il presidente Berlusconi deve tornare a parlare anche di questi argomenti scomodi. Il politicamente corretto lasciamolo ai giornalisti di sinistra per i quali i clandestini che vengono in Italia apposta per delinquere sono ''migranti''. Batta sui tasti della destra vera, presidente, vedrà che non sbaglia. Cordiali saluti Giorgio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog