Cerca

DISAGI SULL'ISOLA DI PONZA

Buongiorno direttore. Sono una cittadina dell'isola di Ponza. Le scrivo questa mail per informarla che sulla nostra isola siamo in esilio forzato e nessuno si interessa, è veramente uno schifo!!!!. Paghiamo le tasse come tutti i cittadini , con servizi meno di zero!!!!. Stamattina siamo andati al porto di Ponza alle 04.45 per imbarcare sull'unica nave della compagnia Laziomar a disposizione per l'intero giorno, tratta Ponza - Formia, ore 05.30, dopodichè stop. La nave ha lasciato a terra ben 10 auto con passeggeri a seguito, più di 20.Eravamo indignati perchè l'unica nave che ci può portare in continente ha imbarcato più di 8 camion per trasporto merce, la maggior parte di loro erano vuoti perchè devono vritornare sull'isola pieni di materiale edile. Tra di noi c'erano donne incinte, mamme che dovevano portare dei neonati a visita dal pediatra (Preciso a Ponza non ci sono pediatra, mancano tutti i servizi). Abbiamo chiamato i carabinieri , la guardia costiera e il comandante della nave esponendo i nostri problemi e dicendo soprattutto di far scendere i camion visto che c'è anche un mezzo che parte per il porto di Terracina ed è solo commerciale. Quindi i camion potevano anche imbarcare con Terracina (compagnia snap) e dare la precedenza alle auto, ognuno di noi aveva dei servizi urgenti da svolgere in continente. (Preciso anche che qualche settimana fa , questo accaduto si è già mostrato ed il comandante della nave Di Terracina, essendo un ponzese, ha capito il problema e ha imbarcato delle auto con passeggeri che dovevano partire urgentemente per la terraferma, bene al porto di Terracina la compagnia SNAP si è beccata una grande multa di circa 12,000 euro!!!) A questo punto noi ci siamo indignati proprio. I mezzi commerciali imbarcati sul traghetto per Formia e i passeggeri con auto a Ponza!! Ebbene , i carabinieri, il personale della nave e la guardia costiera ci ha detto di scendere subito dalla nave perchè stavamo ostacolando un pubblico servizio e ci potevano denunciare. Ci hanno chiesto i documenti e la denuncia è anche penale!!! E noi , a questo punto ci siamo domandati, che siamo,? Sicuramente siamo tanti cittadini in esilio forzato a Ponza, ci impediscono di partire e di manifestare i nostri diritti, precedenza sicuramente ai camion perchè avevano un regolare biglietto e noi ci attacchiamo al tram, forse, tempo permettendo domani mattina partirà un'altra nave!!!! Ognuna di noi aveva visite prenotate, non è che ci siamo svegliate alle quattro di mattina per andare giù al porto a farci una passeggiata, visto il freddo che fa....

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog