Cerca

CHE DELUSIONE E TRISTEZZA DELLE ISTITUZIONI E DEI POLITICI DELL'ITALIA

Egr. sig. Direttore dalle ultime dichiarazioni del partito popolare europeo che ha espresso totale disaccordo alla ricandidatura di Silvio Berlusconi e un sostegno corale dell'investitura di Monti penso che sia inaccettabile, per un Paese sovrano come il nostro, ricevere questo tipo di pressione. Forse vorrebbero dirci come dobbiamo votare e per chi? E' incomprensibile questo comportamento ed ancora più grave e deludente che sia le Istituzioni e sia la maggior parte della politica non abbiano contestato e respinto questa ingerenza anzi si sono trovati d'accordo ( Casini, Fini e Montezemolo, piccoli partitini per una questione di sopravvivenza altrimenti sono sicuri di estinguersi ) il sig. Berlusconi l'ha fatto per una questioni di tatticismo. Desidero segnalare e sottolineare che non mi meraviglio più di tanto di questo comportamento dato lo scempio e l'abuso della cosa pubblica che hanno fatto e stanno facendo sia le Istituzioni che la maggior parte dei politici. Nel respingere e contestare questa ingerenza di personaggi stranieri di cui non si conosce la imparzialita' e la correttezza ma forse conosciamo qualche risentimento personale verso il Berlusconi il quale ritengo che sta diffendendo non i suoi INTERESSI PERSONALI MA LA SOVRANITA' E GLI INTERESSI ECONOMICI DI UNA NAZIONE COME L'ITALIA che altri vorrebbero farla finire come e' successo tanti anni fa' con Mussolini succubi e sottomessi alla Germania palesemente egemone nella persona della Merkel. A mio modesto parere l'investitura corale del sig. Monti mi trova alquanto contrario ( ritengo condiviso da diversi diversi connazionali ) perche' il suo governo non ha fatto altro che dissanguare i ceti medi-bassi con l'aumento delle tasse, il deficit pubblico, la disoccupazione sono aumentati ecc. e non hanno portato a termine ed affrontato il vero problema economico italiano e cioe': abbattimento della spesa pubblica in ogni ordine e grado ( riduzione parlamentari e dei loro benefici e compensi, riduzione province, enti inutili ecc. potrei continuare a riempire tutte le colonne di un giornale. Non ha fatto niente di tutto questo ma la cosa piu' obbrobriosa e' che ha rimesso la tassa sulla prima casa che un lavoratore si è costruito con enormi sacrifici senza nessun contributo dello Stato mentre i politici l'hanno avuta gratis e a loro insaputa come dichiarano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog