Cerca

Quali servizi?

Buon giorno sig. Direttore, é la prima volta che scrivo ad un Direttore di giornale e spero che Lei non mi consiglia di non farlo più. Sono un bancario, lo é anche mia moglie, siamo tra quei fortunati a non avere grandi preoccupazioni economiche. Per scelta non possediamo una casa e preferiamo pagare un affitto. Scrivere ad un professionista,un po' mi spaventa e un po' mi fa sentire partecipe al dialogo tra gente "comune", così come accadeva di sera a Piazza Maggiore (Bo), quando assistevo ai "capannelli" di informazione che si formavano spontaneamente di sera. Da quando il Primo Ministro dott. Monti ci ha messo a fare sacrifici, vedo in tv le interviste dei professionisti dell'assistenza pubblica o delle amministrazioni pubbliche che denunciano: con questi tagli verranno a diminuire l'efficienze dei "servizi"! Ma di quali efficienze e di quali servizi ci parlano. Ho 55 anni e da sempre,sento la gente lamentarsi per le inefficienze delle amministrazioni pubbliche. Anche Lei ha sentito parlare di scuole inagibili, di strade impercorribili, di autobus inefficienti, di barelle nei corridoi degli ospedali, di macchinari costosi ancora negli imballi gettati negli scantinati, dei terremotati del Belice, etc.. Le recenti notizie sugli sprechi personali dei nostri politici non sono poi tanto più grsvi dei danni che ha provocato il loro disinteresse per il mandato ricevuto. Direttore so bene che Lei non ha la bacchetta magica per risolvere le ataviche mancanze, Le chiedo nell'ambito del Suo ruolo ad invitare tutti i nostri concittadini a non sbagliare quando verremo chiamati alle urne. Dobbiamo fare il bene di noi tutti indicando quei rappresentanti che portino l'energia nuova e che nella loro vita hanno creato qualcosa di utile al servizio di noi tutti. Buone Feste.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog