Cerca

Denuncia

Denuncio una vicenda giudiziaria causata da truffe, atti dolosi e persecuzioni ventennali operati dell'avvocato Efisio Floris del Foro di Cagliari. A seguito di una sentenza di Cassazione, per altro denunciata in quanto falsa e corrotta con giudici denunciati e sotto inchiesta alla Procura di Roma, fallita dall'ex avvocato cassazionista Gianantonio Minghelli del Foro di Roma, l'avvocato Efisio Floris elaborava revocatoria degli arresti domiciliari per mio padre Maurizio Indoni 74 anni in cura medica, più una revocatoria per una lecita vendita di un'ex appartamento di Cagliari col fine di una continua truffa e persecuzione giudiziaria sotto apparenza legale. L'avvocato Efisio Floris sapendo che mio padre Maurizio Indoni è creditore dal 2007/2008 nei confronti di certa Loredana Ena difesa dall'avvocato Enrico Napoli, ostacola appositamente risoluzioni e pratiche legali. Secondo l'articolo 2645 bis del codice civile "Trascrizioni contratti preliminari" il contratto preliminare prevale giuridicamente sul contratto vero e proprio di compravendita. Loredana Ena, ha causato un danno derivato da "ritardata stipula" poiché se lei avesse stipulato il contratto preliminare il giorno 27 giugno 2007 (come prescritto), la vendita di un'ex appartamento di via Genneruxi, 11 di Cagliari sarebbe stata esente da alcuna successiva azione giudiziaria che è stata illecita cioè falsa operata dall'avvocato Efisio Floris. Costui ha trascritto un pignoramento immobiliare a dicembre 2007 e un successivo sequestro conservativo dell'appartamento a febbraio 2008. Ciò avrebbe anche comportato l'inaccoglibilità della domanda revocatoria dell'avvocato Efisio Floris. Se la vendita fosse stata effettuata entro la data prevista nel preliminare, non solo le successive trascrizioni ed iniziative, preciso, sempre false, dell'avvocato Efisio Floris per il suo "cliente fratello" Francesco Floris non sarebbero andate a buon fine, ma, non sarebbe riuscito nemmeno a provare pregiudizievoli “pseudo-ragioni” creditorie. Loredana Ena, in attesa di togliere quanto giudiziariamente dovuto, avrebbe dovuto aprire un conto bancario a nome di Maurizio Indoni iniziando a versare il credito più tutti gli interessi legali. Ciò le è stato comunicato da Maurizio Indoni tramite raccomandata a/r a firma dello stesso Maurizio Indoni il 26 novembre 2010 più comunicazioni dei suoi legali. Con ordinanza n. 545/07 il giudice Dott Stefano Greco del Tribunale di Cagliari ha sentenziato la legittimità alla vendita dell'appartamento in data anteriore a questo sequestro conservativo dell'appartamento (movente della truffa) creato dall'avvocato Efisio Floris, ancor prima di una sentenza di condanna falsa al primo grado per tentato omicidio. Preciso, che a seguito di una recente sentenza di assoluzione famigliare (sentenza n. 112 del 19-01-2012) per un reato di calunnia, l'avvocato Efìsio Floris è emerso a prova di eclatanti ammissioni a verbale d'udienza, coinvolto in atti di corruzione, incontri e compiacenze con i suoi "clienti parenti" Francesco Floris, Isabella Garau in Floris, un maresciallo dell'Arma certo Antonio Cappellu e i genitori della moglie di quest'ultimo. Inenarrabili le circostanze dove per circa 20 anni l'avvocato Efisio Floris in udienza ha arrecato comportamenti, frasi, urla, disturbi e danni incredibili al limite dell'assurdo, ostacolando appositamente azioni legali gettando discrediti e pregiudizi. Nonostante tutto, sia per lo scrivente che famiglia, non vengono riconosciute le richieste danni né le querele ed azioni a punizione giudiziaria, legale, ovvero disciplinare contro questi individui, i quali, tramite questioni condominiali banali sono stati scoperti degli impostori. Per anni hanno cospirato oscure manovre fraudolente creando reati falsi al fine di aprirsi la strada per stalking e truffe. Diversi i precetti truffa rielaborati e ripetuti all'infinito dall'avvocato Efisio Floris aiutato da altri legali, il quale, aumenta sistematicamente richieste di denaro su sentenze create tramite evidentissime accuse gravemente false e inventate. Innumerevoli i precetti. Per danni causati da un falso tentato omicidio l'avvocato Efisio Floris agendo in combutta con altri legali produceva precetto per 38.000 euro (un furto legalizzato). Dopo qualche mese ne rielabora invece un'altro per 48.000 euro. A maggio 2012 l'avvocato Efisio Floris si permetteva di rielaborare un "rinnovo" di precetto per 45.000 euro diluendo pratiche legali nonostante il giudice per le esecuzioni immobiliari ha già definito la richiesta danni per 38.000 euro dalla pensione paterna per 182,70 euro fino all'anno 2030 (procedimento n. 839/2012) dove l'avvocato Efisio Floris dichiarò che nulla in più avrebbe chiesto. L'avvocato Efisio Floris sostiene sentenze di pignoramento archiviato chiedendone la riesumazione. Sostiene che una sentenza di patteggiamento (sentenza n. 485/2010), causa penale, è la stessa di una condanna. Tale causa è stata instaurata a seguito di legittima denuncia è stata, poi, dimostrata la valenza dei contenuti denunciati con la sentenza di assoluzione per calunnia sopra indicata. Il tutto al fine di arrecare azioni di molestia, atti di intimidatori, ricatti e minacce di azioni legali, disturbi, truffe ed una persecuzione indescrivibile. Il fine è chiaro, oltre l'ingiustizia arrecata, creare squilibrio famigliare perpetuando alterazioni psicologiche sapendo di impossibilità di concrete azioni legali. Imperterrito nella truffa e nella persecuzione l'avvocato Efisio Floris, sapendo si essere stato denunciato ed aver, quindi, fallito e tradito il giuramento per la Professione, sotto parvenza di cause legali ma infondate, illecite gravemente pretestuose e persecutorie rielabora con odio ed evidente dolo, un sequestro su un bene già venduto (presenta richiesta il 17 maggio 2012 al Dott. Ignazio Tamponi) dove scrive e vanta questioni palesemente scandalose al fine di ostacolare azioni a definizione legale. Si permette di intaccare un interesse personale a lui assolutamente non spettante. Il 27 maggio 2011 vengono presentate nostre memorie (Rac. 11651/2009 al Dott. Ignazio Tamponi) mentre il 12 aprile 2012 veniva depositata istanza di cancellazione del sequestro conservativo dell'appartamento alla sezione esecuzioni immobiliari del Tribunale civile di Cagliari. Viene rigettata contro l'avvocato Efisio Floris. In tale occasione l'avvocato Efisio Floris acquisiva informazioni al fine di ostacolo. A valenza della inadeguatezza dell'avvocato Efisio Floris, dopo aver elaborato accuse incredibilmente false per un tentato omicidio ha utilizzato la compiacenza di un maresciallo dell'Arma, Antonio Cappellu, artefice di innumerevoli e compiacenti denunce false con il suo supporto, elaborando altre accuse false per lo scrivente per un falso concorso in tentato omicidio. Un centinaio di denunce con accuse gravemente false fino ad oggi architettate dall'avvocato Efisio Floris. Utilizza da 20 anni metodi capziosi, tendenziosi e pregiudizievoli oltre l'eccesso, sia davanti al giudice per indurre errore, agirando con l'inganno il processo e le pratiche, creando instabilità mediante indicibili provocazioni. E' onnipresente in Tribunale per frugare paratiche ed effettuare manfrine interferendo illecitamente nell'attività giudiziaria, cercando, quindi, appoggi in quanto fallito. Le nostre pratiche legali quando in favore sono a lunga scadenza mentre quelle dannose immediate. Utilizza da 20 anni strumenti legali per infliggere provocazioni minando la psiche umana diluendo le questioni legali. Denunciato perché compie frodi processuali e fiscali. A sostegno di quanto denunciato contro l'avvocato Efisio Floris e suoi aiutanti, il 13 aprile 2010 veniva reso noto che il giudice ha pronunciato l'ordinanza a seguito di sentenza per la procedura di espropriazione immobiliare R. Es. Imm. N. 266/2000 cron. 1893 promossa da un'ex condominio di Cagliari difeso dal legale avvocato Maria Giulia Marongiu contro Indoni Maurizio ex condomino del medesimo. Veniva sciolta la riserva il 2 luglio 2009. Maurizio Indoni pagava, sotto costrizione legale e ricattatoria, la somma di euro 7723,48 in favore del condominio suddetto. Maurizio Indoni versava la giacenza di 10.000 euro versata a soddisfazione dei crediti vantati per vili pignoramenti creati con accuse false per cifre irrisorie mediante la truffa dall'avvocato Efisio Floris. E sorto il dubbio che la somma erogata non sia stata restituita ai restanti condomini ma trattenuta da anni, sia dall'avvocato Efisio Floris che l'avvocato del condominio Maria Giulia Marongiu, ponendo il quesito dove siano andati a finire questi soldi. Mi trovo costretto a tutelare diritti e interessi famigliari, considerato che non viene fatto da nessuno in modo concreto nonostante denunciato da anni all'Ordine degli Avvocati di Cagliari. Allo stato, stanno continuando vigliaccamente nei confronti del sottoscritto e famiglia evidenti persecuzione ed atti dolosi ovvero ingannevoli, fraudolenti da parte dell'avvocato Efisio Floris che sono andati oltre la soglia della scorrettezza e della slealtà. Diluisce ed ostacola le questioni legali qualora in favore e viene informato da chicchessia qualora si producono depositi per definire pratiche legali. Faccio presente, che l'avvocato Efisio Floris è stato più volte querelato e denunciato alla Procura della Repubblica, all'Ordine degli Avvocati di Cagliari, al Consiglio Nazionale Forense nonché a tutti gli enti preposti all'attività giudiziaria compreso il Ministero della giustizia al fine di esporre l'eclatante caso. Risulta evidente la natura, l'indole e la personalità, oltre che truffatoria, dell'avvocato Efisio Floris anche una instabilità psichica dal momento che, pur non essendo noi stessi avvocati, si possono leggere richieste deliranti che meriterebbero, a loro medesimi, perizia psichiatrica per essere rinchiusi. A prova di tali eclatanze, l'avvocato Efisio Floris, lascia non pochi dubbi sul titolo, sulla condotta e sul costume della Professione. A maggior ragione dei fatti sopra esposti, l'avvocato Efisio Floris risulta soccombente anche al Tar di Cagliari dove fallisce per due volte ricorsi, per altro, dai contenuti vergognosi che qualsiai legale potrà certamente meglio valutare leggendo le sentenze (sentenza n. 453/2007 Rie. n. 221/1995 e sentenza n. 991/2008 Rie. n. 329/2008 allegate). Diversi i reati operati dall'avvocato Efisio Floris insieme ad Antonio Cappellu anche per interferenza illecita nella vita privata, arrivati addirittura a permettersi con arroganza, di reperire informazioni ad imprese incaricate già prima di vendere l'immobile (Tecnocasa). Tralascio i particolari creati con la truffa dall'avvocato Efisio Floris nel recarsi negli Istituti pensionistici paterni vantando con arroganza crediti utilizzando sentenze addirittura di assoluzione, unite a quelle di condanna, solo per non aver sopportato il fatto di aver fallito accuse nelle quali hanno dato ragione alle nostre accuse. Tralascio i dubbi riguardo pratiche assicurative che periodicamente l'avvocato Efisio Floris, famigliari o parenti elabora con stratagemmi poco chiari, considerato che viene visto periodicamente, da anni, con collarini ovvero danni fisici. L'avvocato Efisio Floris e i suoi clienti con i quali agisce in concorso, sono stati più volte denunciati. E' appurato che l'avvocato Efisio Floris opera in complotto con i suoi parenti, col fine di rovinare il sottoscritto e famiglia utilizzando la Professione per fini di lucro e vessazione continua. Le leggi, diritti, codici e norme sono sempre state in danno del sottoscritto e padre Maurizio Indoni e mai contro costui. Trovo soncertante il fatto che nessun legale di fiducia (7 legali di fiducia finora incaricati) sia riuscito a denunciarlo concretamente e si abbiano solo spese, denunce, condanne, richieste danni e ritorsioni per aver detto la verità. Dal momento, che costui viene lasciato libero di agire, è evidente una sua tutela e quanto denunciato avvalora i reati e la mala fede ascritta dell'avvocato Efisio Floris. La ragione per la quale viene denunciato anche in Ordini diversi in cui lui non è iscritto, diversamente da quello di competenza territoriale, è perché l'Ordine degli Avvocati di Cagliari, il quale, conosce perfettamente la vicenda non ha mai preso nessun concreto provvedimento disciplinare contro l'avvocato Efisio Floris per cacciarlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog