Cerca

Introduzione del quorum per le elezioni politiche

Caro direttore, la nostra proposta è di istituzionalizzare la rivoluzione incruenta. Basta malgoverno, basta privilegi, basta tasse. Caro direttore ,Per moralizzare la vita pubblica dobbiamo incominciare a far paura ai politici (ora non ci prendono neanche in considerazione) ottenendo per legge la possibilità di mandarli tutti a casa. Per fare ciò c'è un unico modo: avere il diritto di veto, perchè il Popolo è Sovrano. Si deve ottenere, nella prossima riforma elettorale, l'introduzione di un QUORUM del 50%+1 di votanti per rendere valide le votazioni. Se non si arriva al 50%+1 degli AVENTI DIRITTO AL VOTO vuol dire che la classe politica che si è candidata alle elezioni non gode della fiducia della maggioranza dei cittadini ..... Quindi tutti a casa con le pive nel sacco. Rifare nuove elezioni (con programmi concreti e uomini presentabili) costa molto meno che 5 anni di malgoverno e sprechi di ogni tipo (solo di manovre correttive per coprire i buchi ci hanno sfilato in 5 anni altri 100 miliardi di Euro – stima per difetto). Sappiamo che gli attuali partiti politici di qualsiasi colore non avranno mai il coraggio di fare questa riforma democratica che li costringerebbe a rinunciare a privilegi irrinunciabili per loro e occuparsi realmente dei nostri problemi. Comunque crediamo che qualche politico onesto esista ancora in ogni partito e a loro chiediamo di portare in parlamento questa proposta che ridarebbe fiducia ai cittadini e una valanga di voti a loro. Carlo Verra per Coordinamento Comitati Spontanei Torinesi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog