Cerca

Ma chi vuole essere liberista?

Egregio Direttore, oggi va di moda dichiararsi liberisti e perseguire in economia pratiche liberiste. Ma aderire ai principi economici del liberismo, a cui gia nei due secoli scorsi si era posto rimedio con un intervento dello Stato in economia, ha portato e sicuramente porterà nuovamente povertà per le classi lavoratrici, siano esse dipendenti che autonomi. La concorrenza e la produttività, portate ai massimi livelli, non fanno altro che far scendere i salari reali tanto più che oggi, con la concorrenza internazionale dovuta al crollo dei dazi doganali ha già portato molte aziende italiane a dislocare i propri siti produttivi in paesi stranieri per via dei costi del lavoro molto più bassi a causa del fatto che in detti paesi non esiste uno Stato Sociale cioè manca tutto quello per cui da secoli i lavoratori dei paesi occidentali più avanzati, hanno lottato. Ma siamo proprio sicuri che vogliamo abbassare il nostro tenore di vita, le nostre garanzie (pensione, sanità e via discorrendo)? Non sarebbe forse meglio ripensare il modello di sviluppo scelto che vede nettamente in contrasto gli interessi dei paesi del nord Europa con quelli del sud Europa? L'Europa non è un dogma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog