Cerca

Un giudice mediocre potrà essere un buon politico?

I giudici Italiani prima fanno gli inquisitoti dei politici dei partiti oppositori alla sinistra, poi scendono in campo sinistramente. Noi ricordiamo questi giudici per due cose: 1) non hanno mai debellato la mafia (la domanda viene spontanea – saranno loro mafiosi? -); 2) scrivono e vendono tantissimi libri sulla mafia - per scrivere un libro piccolo (neanche cento pagine) ci vuole più di un anno - la domanda viene spontanea - o non scrivono loro i libri o sprecano un anno di tempo che guadagna la mafia (ricordo che i no-tav stavano mettendo a ferro e fuoco il Piemonte ed il Procuratore capo di Torino – Caselli – era in giro per televisioni a presentare i suoi libri sulla mafia. Grasso ed Ingroia forse non sono stati buoni magistrati, possono essere buoni politici? (vedere di Pietro, Ayala ed altri). Tanto, chi si attacca al tram della sinistra al primo scossone rischia di essere buttato fuori, nella sala dei bottoni non sarà mai ammesso, Di Pietro lo capì quasi subito e fece un movimento suo IDV.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog