Cerca

CI VUOLE UNA DESTRA

Avevo seguito feltri dall'Indipendente a Libero perchè mi pareva l'unico giornalista (dei pochi) di Destra che non fosse totalmente accondiscendente con il principale Partito di riferimento. Ho assistito al declino della speranza che Berlusconi aveva dato alla destra ed al ceto medio mentre il Capo veniva circondato da yesmen e chi non era d'accordo era di sinistra. Lo stesso PD è rimasto in piedi solo grazie all'antiberlusconismo, non avendo idee. Purtroppo anche Feltri sembra aver perso lo spirito critico dopo esser tornato al Giornale, ma ora vedo con dispiacere che anche Libero non capisce che il ritorno di Berlusconi sancirà la fine della Destra e che si sarebbe dovuto creare una scuola di amministratori seri e non di cazzari che ragionano con la testa del Capo, quando ragiona. Monti è stata una delusione (voleva salvare l'Italia aumentando i taxi!...). Avrei scelto la Meloni e La Russa, ma ho visto che li ha seguiti DeCorato, l'anti-trasporto pubblico che a Milano ha fatto disastri, compreso quello di spingere i milanesi a votare Pisapia. Spero che Libero torni ad essere un giornale autorevole, capace di giudicare cosa è giusto per il Paese, ricerfando l'obiettività e la chiarezza in tutte le materie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog