Cerca

La demonizzazione degli anziani

Io,con la sempre più imperante demonizzazione degli anziani che fa di tutti un fascio,senza distinguere tra i "ruzzi" e i "buzzi",rispondo come fece un tale,in tutt'altra faccenda affaccendato : "Non ci sto". C'è l'ottantenne che,con tutti i riflessi ancora al loro posto e con sessant'anni di esperienza di guida,può insegnare ad un trentenne agitato e pericoloso. Quindi non capisco la decisione di cancellare dalle liste elettorali persone che stanno in politica da più di "tot" anni,se essi hanno ancora buone idee in zucca. Siano le decisioni espresse da Bersani (che ha inventato lo Statuto del partito che lascia comunque la "via di rientrata" alla Bindi e ad altri ex maggiorenti del PD) oppure da Berlusconi. Perchè,di grazia,dovremmo servirci dei "servigi" di aspiranti parlamentari che hanno "Grilli" in testa,soltanto perchè giovani e sconosciuti ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog