Cerca

I sette punti: ecco come cambio l'Italia!

Fortunatamente ho 80 anni per cui mi posso permettere di leggere dall'alto della mia posizione le dichiarazioni di Monti. Se fossi giovane, al contrario, avrei certamente un'altro atteggiamento meno divertito. Un susseguirsi di proposizioni e di propositi vanificati nel nulla, privi di contenuto fattivo basato su formule e numeri. Una fiera della presunzione e della non conoscenza della vita di chi tira la carriola. Quanto vorrei poterlo interrogare su quante terre emerse coltivabili nel mondo, quanta energia si consuma, il rapporto proteico pascolo/soia, quanta acqua dolce espressa in Km/cubi al mondo, quanti paesi ne sono privi, discutere sulla campana di Gaus in merito alle riserve di petrolio, la mobilità attraverso la potenza espressa/peso trasportato del futuro prossimo, l'anacronismo del PIL oramai superato dal momento critico, quali saranno le nuove ricchezze del domani, quale necessaria alimentazione primaria mondiale del domani? Povero uomo, lui vive in un mondo tutto suo, quel mondo che i Padri Pellegrini trovarono nel 1602 e che definirono fatto di latte e miele.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog