Cerca

a-casa

caro direttore, buon giorno mi chiamo vittorio scorpiniti abito a magenta in prov di milano, ho 37 anni sposato da 9 con un bimbo di 7 anni disabile. il 10 giugno 2012 venni ricoverato d'urgenza in ospedale di magenta per febbre alta, era una domenica sera, il lunedi mattina i medici decisero di operarmi d'urgenza visto che era in atto una peritonite della quale io non sospettavo nulla, un tumore mi attenuava il dolore dopo una settimana venni dimesso. passo una settimana e l'ospedale di magenta mi chiamo perche' avevano trovato un tumore raro nell'intestino, mi ricoverai e mi tolsero 50 cm d'intestino e un pezzo di colon, dal quel giorno la mia vita cambio. andai in malattia fino al quel 30 novembre, la MIA DITTA DECISE DOPO VARIE VISITE MEDICHE CHE IO NON ERO IN GRADO DI LAVORARE PIU' PER LORO SENZA DARMI UN'ALTRA POSSIBILITA', DECISERO DI LICENZIARMI IL GIORNO PRIMA DI NATALE. ADESSO MI TROVO SENZA LAVORO, CON UN FIGLIO DISABILE MOGLIE DISSOCUPATA E VARI DEBITI, PER UNA PERSONA CHE NON HA CUORE DI CHI E' STATO MALATO DI TUMORE, HA COMBATTUTO UNA GUERRA E LA VINTA.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog