Cerca

Rivoluzionari, a nanna

Rivoluzionari, a nanna. Le crescenti diseguaglianze sociali fanno temere per l’ordine pubblico, ma per la rivoluzione occorre gente in possesso di armi. Esercito e forze dell’ordine non sono disponibili per vari motivi ed, al limite, si potrebbe contare su qualche guardia forestale di borghesiana memoria. Mafia, camorra,ndraggheta? Ma quelli stanno così bene, che gliene frega della rivoluzione! Restano i disarmati, armati solo di disperazione, ma, deperiti e depressi potrebbero resistere ai fumogeni, chè di fumo gliene hanno venduto tanto, ma alla prima manganellata se la darebbero a gambe per evitare il ticket al pronto soccorso. Rimango io, anziano ed iperteso, e se nella calca mi scippassero la pensione? Francesco Berardino-Foggia-

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog