Cerca

La classe operaia va all'nferno

La classe operaia va all’inferno, è meglio. Guai seri per il Diavolo, con l’arrivo di gente che ne sa una più di lui; si tratta dei ricchi, tra i quali ne è stato notato uno con l’orecchino e l’accento pugliese. Ma i ricchi sono come il colesterolo, ci sono quelli buoni e quelli cattivi, così, accanto alle lottizzazioni selvagge ed agli scarichi industriali nell’Acheronte, sorgeranno anche città megagalattiche e ben presto i dannati saranno investiti da improvviso benessere . l’Inferno diventerà un vero e proprio paradiso che padre Dante dovrà scegliere, questa volta, come ultima meta, se vorrà tornare a riveder le stelle. Francesco Berardino-Foggia-

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog