Cerca

BASTA TIFARE MONTI

Caro direttore, sono imbarazzato, fortemente imbarazzato.attendo con impazienza ogni domenica il Bestiario di Giampaolo Pansa, editoriale che mi ha fatto sempre riflettere e che spesso ho fatto leggere a mia figlia come esempio di rigore e onestà morale. Da qualche tempo però mi resta l'amaro in bocca per le lodi a mio avviso non meritate al prof. Monti. Prendo spunto dall'editoriale di oggi :"sinistra e destra si alleano per randellare Monti". Che il prof, sia stato presentato come il tecnico in grado di salvare l'Italia e poi dopo le varie medicine non amare ma amarissime che ci ha proposto, ci ritroviamo con più di trecentomila posti di lavoro persi, tasse, tasse, e ancora tasse, il terrore generato verso gli acquisti, l'insicurezza per il futuro e la certezza che chi lavorerà sarà solo per pagare più tasse, dove si vede il tecnico?. Lo confesso sono un microimprenditore, ho una partita iva lavoro almeno 10 ore al giorno per 6 giorni la settimana, mi ritrovo i miei clienti storici che chiudono, o che drasticamente limitano gli acquisti e trattandosi di manutenzione a mezzi industriali la cosa non è bella; ne và della sicurezza al personale. Il rischio d'impresa vola verso il 25, 30%, inoltre diventa quasi impossibile farsi pagare gli insoluti, su di cui paghiamo tasse e iva e non esiste per noi Equitalia che ci consenta di esigere il nostro dovuto. Le banche il credito se lo tengono stretto e a noi come si dice due dita negli occhi. Ora dopo un anno di questa medicina pagata da noi per un debito mostruoso non nostro ma generato da un'apparato politico burocratico con una fame da dinosauri impazziti, cosa fà Monti? mi tassa con la voce di contributo solidarietà un povero pensionato da 900 euro al mese togliendoli 18 euro. Perchè nelle sue riforme, le medicine amare le ha solo propinate a noi e alla casta se ne parlerà nel 2014 dopo adeguata legge? perchè non adegua stipendi, consulenze e appannaggi alla media europea? perchè abbiamo i servizi più cari al mondo e la resa da terzo mondo. Perchè non comincia lui stesso a ridurre lo stipendio ai suoi ministri come ha imposto a operai, impiegati, pensionati ecc. Come si dice "dà l'esempio". Berlusconi e Bersani hanno fatto benissimo a sfiduciare il Bocconiano che ha zavorrato l'economia italiana, si sono accorti finalmente che ad appoggiare una simile disgrazia si perdevano solo voti che non andranno al prof .ma resteranno se va bene nelle schede bianche. Darò il mio voto a chi mi metterà in condizioni di lavorare con tranquillità. Una preghiera per Berlusconi di non abbandonare il popolo delle partita iva, che pagano, pagano, cribbio se pagano e danno lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog