Cerca

L'IMPOSSIBILE ASPETTATIVA DEI PRIMI QUATTRO MESI DEL 2013-

-alla cortese attenzione del Direttore Dr. Maurizio Belpietro gennaio-un politico di forte personalità , di grande coraggio che faccia un intervento da statista storico sulle piccole aziende che producono reddito, che danno lavoro a molti dipendenti facendo un *fermo importazione di prodotti finiti* a tempo determinato.- Nella costituzione è così scritto *l’Italia è fondata sul lavoro*.- La vessazione tributaria, lo stolcking fiscale è il peggior danno che si possa procurare al mondo del lavoro.- Non si può richiedere tassi nettamente superiori alle reali entrate.- E’ anticostituzionale.- Tantomeno continuare ad esercitare manovre di disturbo che annientano sempre più la voglia di esercitare in Italia.- -febbraio- elezioni- un invito, il più urlato possibile, di votare solo due –ripeto solo due - coalizioni o di destra o di sinistra.- I vari, troppi partitini devono essere ignorati, cancellati dalle schede elettorali.- Sono solo composti da rompi………, da disfattisti, da troppi destrorsi o sinistrorsi , da falliti nella vita civile, da cacciatori di stipendio e di benefit nella politica, da approfittatori e quacquaracqua nella vita.- -marzo-se il popolo italiano ha saputo compiere un salto di qualità, ha votato al meglio il governo è fatto *o destra o sinistra* Ora abbiamo bisogno di un -vero condottiero vero- di forte visione statistica internazionale, di mirata capacità a provvedimenti rapidi, incisivi che sappia interrompere l’agonia, la morte di tante aziende che producono sul nostro territorio al cento per cento, che assicurano il vero reddito con versamento reale e mensile di imposte necessarie per una drastica diminuzione del debito nazionale.- -aprile-far decisamente smettere lo stolcking fiscale, abbandonare la stupida infantile caccia all’evasione che aggredisce dipendenti, professionisti, artigiani, commercianti, ambulanti, negozi che quest’anno stanno tutti guadagnando e fatturando al minimo degli ultimi vent’anni, stanno per chiudere il bilancio 2012 con un consuntivo decisamente virato al rosso, con un utile reddituale al minimo storico.- E’ uno stato fiscale decisamente punitivo che vuol tassare utili non prodotti e costringe i migliori nostri imprenditori a scappare dall’Italia.- Ma da quale mente super intelligente è stata partorita questo soluzione? Purtroppo bisogna riconoscere molta verità nel famoso detto *la madre degli imbecilli è sempre in cinta* Bisogna invece ritrovare tutti gli strumenti per far riprendere il cammino del lavoro, le produzioni, le vendite, i consumi, l’aumento del fatturato, una drastica diminuzione delle spese inutili, dei siti dove si annidano i fannulloni invece bisogna introdurre un premio fiscale chi nonostante tutto continua ad esercitare il lavoro sul territorio nazionale, tutte operazioni che determinano un valore aggiunto con versamenti di iva, un reddito da lavoro soggetto ad imposta irpef con versamento reale alle casse dello stato.- Altro che discriminare il cittadino con etichetta di evasore fiscale.- Ma quando capite di operare esattamente al contrario.- Le nazioni più civili, più progredite di noi è da tempo che hanno creato condizioni estremamente favorevoli al mondo del lavoro.- Non fanno blitz scandalosi, non fanno sceneggiate a livello di teatrini delle sagre paesane, non fanno pubblicità ogni giorno sui quotidiani di maggior tiratura evasione….evasione….evasione… Ma quando la smettete … ma quando maturate…. Proprio voi con contributi tutti figurativi non versati - unicamente con partita di giro.- Abbassate le tasse…abbassate gli stipendi…abbassate le spese…. abbassate i benefit…Non rubate il frutto del nostro impegno… Ridateci lavoro…ridateci i consumi….ridateci l’onore…ridateci la vita… giorgio alabardi caidate di sumirago.-

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog