Cerca

I magistrati in parlamento? a fare cosa?

Prendo spunto dalla decisione della Dott.ssa Ilda Boccassini di opporsi alla sospensione del processo Ruby, così come si sono opposti i giudici. Decisione che in altri tempi sarebbe passata nell’anonimato, ma con le elezioni politiche alle porte, con magistrati candidati a premier o in coalizioni, in dura contrapposizione con Berlusconi, appare una decisione conflittuale ed inopportuna. In parlamento sono entrati diversi magistrati , nessuno di questi è arrivato ai vertici istituzionali salvo il fu Scalfaro e Violante che sono stati toccati dagli scandali rispettivamente – 100milioni/mese - dai servizi segreti è trattativa Stato/ mafia; poi ci sono i Di Pietro (scandalo rimborsi elettorali), Giovanardi fondi ai terremotati dell’Aquila, Papa mandato in galera; altri magistrati parlamentari sono rimasti nell’anonimato e/o nell’ombra. Cosa ce ne facciamo dei magistrati in parlamento e fuori dalla magistratura, con stipendio da magistrato e da parlamentare? 1. Poi ci sono i magistrati che vanno a fare gli insegnati e/o docenti universitari, dal sito internet sotto indicato si possono rilevare 1055 magistrati che fanno lezioni orarie nei vari enti, istituzioni, università, e scuole superiori per guadagnare da qualche centinaio di euro a qualche migliaio : [PDF] “”Primo semestre - Consiglio Superiore della Magistratura www.csm.it/documenti%20pdf/incarichiPrimoSemestre.pdf Formato file: PDF/Adobe Acrobat 5. PERIODO DI SVOLGIMENTO: dall'1/03/2012 al 25/07/2012. 6. IMPEGNO ORARIO RICHIESTO: ... INCARICO CONFERITO: lezioni ed esami di Diritto penale dell'economia - "I reati fallimentari" ... Presidente Sezione di Tribunale ..... Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione ...... CARDELLA FAUSTO””; Queste lezioni li possono tenere benissimo gli avvocati che a loro volta possono lasciare un po’ di spazio ai giovani avvocati nei processi. Poi c’e una schiera di magistrati che fanno i magistrati e docenti universitari a tempo pieno per l’intero anno accademico. Nulla di strano, gli incarichi extragiudiziali sono autorizzati dal Consiglio Superiore della Magistratura, forse salvo eccezioni. Poi i magistrati si lamentano che gli organici sono carent, che non arrivano a fare tutte le inchieste, si devono portare il lavoro a casa (dove figli e coniugi sbirciano le carte delle inchieste e magari mettono una buona parola per amiche/i) ecc.. Questi magistrati docenti dichiarano al fisco questi guadagni extra giudiziali?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog