Cerca

9 proposte per riformare l' Italia

Gent.mo Direttore, dopo aver letto l' Agenda Monti penso che ciascun cittadino debba formulare mi proposte di cambiamento,mi permetta di formularLe le mie: 1)Totale privatizzazione del rapporto di pubblico impiego, divieto per i dipendenti di ogni forma di attività libero professionale,; contratto unico a tempo indeterminato; abrogazione art. 18 e licenziamenti solo per scarso rendimento, crisi economica, motivi disciplinari;2)Abrogazione cassa integrazione ordinaria e straordinaria, sostituzione con assegno di disoccupazione di durata massima di 24 mesi con obbligo di lavoro presso strutture accreditate per i servizi sociali;3)Abrogazione contributi partiti politici, editoria e sindacati e spazi pubblici telivisi garantiti su canali tematici del digitale terrestre per messaggi elettorali e trasmissioni di approfondimento politicio;4)prestito di onore ai giovani per gli studi universitari per il periodo da 18 a 23 anni con restituzione progressiva sui redditi futuri da lavoro o contratto di formazione presso studi professionali, imprese, commercianti, artigiani, industriali, enti locali, aziende pubbliche.5)Tassazione solo del reddito con detrazione dai ricavi di tutte le spese sostenute.Progressiva riforma fiscale con eliminazione contante e prelievo percentuale su ogni versamento bancario con riscossione del saldo al 30 marzo;6)Riforma della magistratura con incompatibilità dei magistrati con l' esercizio della professione nella città di nascita, separazione delle carriere, elezione del Procuratore generale tra magistrati ed avvocati,valutazione del risultato dei P.M. in esito alle condanne;7)Tetto unico di salario per i Dirigenti pubblici ivi compresi i magistrati non superiore a 200.000,00;8)Tempo pieno per gli insegnanti con obbligo dei corsi di recupero pomeridiani per studenti ed equiparazione sotto il profilo economico ai Quadri delle imprese.9) La Cassa Depositi e Prestiti deve finanziare le imprese italiane e costituire un fondo di garanzia soprattutto per quelle che investono nelle energie rinnovabili, nel sistema di riutilizzo dei rifiuti, nel trasporto terrestre e marittimo con mezzi elettrici, a metano od ibridi, nella bioarchitettura e nella domotica; 10) Alienazione di tutto il patrimonio immobiliare di edilizia residenziale sociale, del patrimonio ferroviario dismesso o dismettibilie e valorizzazione commerciale del demanio marittimo e concessione ai privati della gestione di musei e beni costituenti il patrimonio culturale; 11)Tutte le attività per le quali non esistono vincoli a tutela dell' interesse pubblico per la salute e l' ambiente non necessiiano di alcuna autorizzazione amministrativa ma di semplice comunicazione e per le attività per la quale viene mantenuta l' autorizzazione questa deve essere esaminata in conferenza dei servizi (sotto tutti i profili compresa V.A.S., V.I.A. ed A.I.A.) entro gg. 90 dalla richiesta ed ove la conferenza non si pronunci nel termine l' autorizzqzione viene considerata assentita

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog