Cerca

le spese pazze del sindaco orlando

La giunta Orlando inciampa su un assegno di diecimila euro per i telefonini degli assessori. Per molto meno Cammarata fu crocifisso L’amministrazione di Leoluca Orlando è scivolata sulla buccia di banana. Pizzicata in fallo da alcuni giornalisti, ha ritirato le mani dalla marmellata che ha le sembianze di dieci iPhone 5. Diecimila euro era il costo per l’acquisto degli apparecchi per gli assessori, ché quelli avuti in convenzione (Samsung Galaxy) a quanto pare non funzionano bene. Sostanzialmente, è stata ritirata la delibera di acquisto. Il povero Diego Cammarata nel 2011 fu crocifisso per avere comprato un solo iPhone, non dieci. Resta, comunque, un capolavoro di arrampicata sugli specchi il comunicato diramato “a difesa” della giunta. Eccone alcuni passi. “La notizia riportata oggi da alcuni quotidiani circa il presunto acquisto da parte dell’Amministrazione comunale di alcuni telefonini per un costo complessivo di quasi diecimila euro è, anche se tecnicamente corretta, frutto di un malinteso che si è chiarito solo in queste ore. La coincidenza del fatto che la Tim sia la stessa società fornitrice di Consip ha generato il malinteso che quei telefoni fossero offerti nell’ambito dello stesso contratto, mentre gli Uffici hanno invece interpretato la richiesta della giunta come una richiesta di acquisto al di fuori del contratto Consip. Appreso che così non era e che l’acquisto di nuovi telefoni avrebbe comportato una spesa ulteriore per l’amministrazione, gli assessori interessati hanno, già da settimane, restituito i telefoni di servizio acquistando a proprie spese altri telefoni”. Sempre la stessa solfa: disguido, malinteso, errore. In questo caso, addirittura l’acquisto dei telefoni pare sia avvenuto a loro insaputa, degli assessori cioè. Sarà. Ma le determine dirigenziali portano una la data del 18 dicembre e l’altra del 28 dicembre 2012 Caro sindaco, c’era bisogno di un articolo di giornale per scoprirlo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog