Cerca

Le Istituzioni continuano a buttare via soldi, nonostante il drammatico momento che attraversa il no

Egregio direttore, apprendo dal Messaggero Veneto di Udine del 19.01.2013 che una villa , in stato di abbandono da lungo tempo, sarà adibita in futuro a “Casa della friulanità”, un luogo dove raccontare la cultura dei friulani. Per il lavori di ristrutturazione sono previsti circa 300 mila euro a carico della provincia. Ad Osoppo, pag. 31 dello stesso quotidiano, leggo che sarà a breve inaugurato il nuovo teatro, in un momento in cui i teatri chiudono. “ Un progetto impegnativo per il cui sviluppo si conta sul patrocinio del Comune e della Provincia….”. A pag. 41 , nelle lettere al quotidiano, un lettore di Gorizia scrive di aver appreso della chiusura del Museo di Santa Chiara e commenta: “Perché lo avete aperto?” Mi assale ancora una volta una sensazione di rigetto, di rivolta interiore verso tutti questi amministratori della cosa pubblica, che invece di concentrare le poche risorse a sostegno della parte più produttiva di ricchezza del paese , le gettano via nella realizzazione dei “ cattedrali nel deserto” che si tradurranno in ulteriori spese future per il loro mantenimento. E’ ora di mandare a casa tutta questa gente che non sa amministrare con sapienza il denaro pubblico. Giovanni Ridinò

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog