Cerca

C'era una volta un re....

C’era uno volta un imprenditore ( possiamo dire un re?) che decise di entrare in politica. Fondo’ un partito di centro destra , convinse dei politici come Fini e Casini ad unirsi a lui ed insieme , contro tutte le previsioni, vinsero le elezioni contro la sinistra. Apriti cielo! La sinistra, battuta miseramente, fece fuoco e fiamme scatenando contro il re tutte le ire e le armi che disponeva. Nulla fu intentato. Magistratura, fisco, media, intellettuali, artisti, Festival di San Remo , presidenti di tutti i generi, Corte Costituzionale, Confindustria, zoccole, sindacati, mafiosi, scuole, universita’, inciuci; gli tirarono perfino in facia oggetti vari tanto da mandarlo all’ospedale, insomma fecero di tutto per demolire l'odiato usurpatore. L’attacco fu talmente poderoso che i suoi soci , prima Casini ed infine Fini lo mollarono causando difficoltà al governo. Come botta finale ci si misero di mezzo anche i sorrisetti della Germania e della Francia . Come conseguenza (tramite sappiamo chi ) si riusci’ finalmente a convincerlo a dare le dimissioni . Ma la legislatura purtroppo non era ancora finita. Per terminare la legislatura, venne allora proposto ed approvato un nuovo governo ,che fu chiamato governo dei tecnici (sic) e nominato ( sempre sappiamo da chi ) un presidente del consiglio superpartes dopo averlo incoronato senatore a vita. Cosa fece questo governo nei 12 mesi in cui fu in carica e’ meglio lasciar perdere. A quasi fine legislatura, ed avendoci preso gusto, il tecnico superpartes nonche’ neo senatore , decise di salire anche lui in politica , rimangiandosi le promesse fatte alla sua nomina . Fondo un partito e si alleo’ con chi? Ma con Fini e Casini naturalmente e ….. La storia comincio’. C’era una volta un re……………………..

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog