Cerca

Un'altra risposta a Maria

Cara Maria, le ho già ribadito nella precedente risposta che io non intendo difendere gli atroci crimini commessi in Russia da Stalin, una delle persone più deplorevoli che siano mai esistite. Persino Berlinguer, uno dei più grandi statisti del novecento, ad un certo punto ruppe con Mosca e l'Unione Sovietica, nel celebre discorso che tutti ricordano. E men che meno ho la presunzione di dire agli altri chi debbano votare alle elezioni politiche. Ma come lei sa siamo in democrazia ed è pienamente legittimo esprimere la propria opinione e confrontarsi anche con persone che non aderiscono al nostro pensiero politico. Io, personalmente, trovo lodevoli gli ideali del comunismo (non quello di Stalin o, attualmente, della Cina, che io aborrisco), ovvero aiutare le persone più indigenti richiedendo un contributo ai più abbienti. Ma in un'epoca in cui un Presidente del Consiglio (l'unico al mondo, si badi bene) si permette di demonizzare smodatamente alcune istituzioni, affermando ciò che affermo io si rischia di venire linciati. E può concedermi la presunzione di asserire questa cosa, essendo io figlio del berlusconismo. Riguardo alla questione del Monte dei Paschi di Siena credo che sia riprovevole la presenza della politica nelle istituzioni e, come in questo caso, nelle banche. Ciò che per l'appunto denunciava proprio Berlinguer nella famosa intervista con Eugenio Scalfari sulla questione morale. E d'altronde non è il primo caso: lei si ricorderà bene del Banco Fiorentino di Verdini. Ma poiché si sa ancora poco o niente sull'affare MPS, eccetto che sono stati trasferiti in un conto a Londra 2 miliardi di euro, non sono ancora in grado di esprimermi a riguardo, ma sono completamente fiducioso in Bersani (un po' meno in coloro che lo hanno preceduto). Spero di avere chiarito ciò che erroneamente lei pensava di lei. Cordiali saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog