Cerca

Perché non scandalizza il nepotismo fascista?

Le reazioni quasi unanime, senza una sola anima, che si sono susseguite e ancora si susseguono alle dichiarazioni, forse troppo sintetiche, del Cav Berlusconi sul fascismo fanno emergere come tali esponenti del (fu) popolo italiano siano senza vergogna, quasi come a modo suo lo è stato Benito Mussolini. Cosa hanno da eccepire tali perbenisti votati al bene e alla democrazia in merito al nepotismo praticato senza alcuna remora e senza alcun ritegno dagli stessi? Perché non si scandalizzano del presente mussoliniano, al secolo Alessandra, parlamentare in carica pro tempore? Forse che la reputano, tale parlamentare, innocua? Magari come la Finocchiaro? O come la Melandri? Bene. Allora anch'io mi trovo d'accordo! Niente di buono e di bene durante il fascismo e da parte di Benito!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog