Cerca

Le notizie che Libero non pubblica

“Berlusconi ha soffocato la crescita dell’Italia”. Lo ha annunciato Olli Rehn, commissario Ue agli Affari economici, sottolineando che l’ex presidente del consiglio ha deciso “di non rispettare più gli impegni” sulle riforme e sul risanamento dei conti presi con l’Ue e il “risultato è stato il prosciugarsi” dei finanziamenti al paese, con lo schizzare dello spread. Portando poi a bloccare la crescita dell’Italia, alla “crisi” politica e al governo Monti. “Tra agosto e novembre 2011?, ha sostenuto Rehn nel corso di un’audizione all’Europarlamento, “il governo Berlusconi ha deciso di non rispettare più gli impegni presi in estate con l’Europa e in questo modo ha soffocato la crescita economica italiana”. Ciò ha portato “alla fine del governo Berlusconi e alla formazione del governo di Mario Monti che poi è riuscito a stabilizzare la situazione in Italia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog