Cerca

Abbonamento Rai TV

E' ormai un mese che la RAI, ci ricorda quotidianamente, come è già accaduto negli anni precedenti, che la scadenza per il pagamento dell'abbonamento televisivo è fissata al 31 gennaio. Ho cercato, senza esserci riuscito un granchè, di capire realmente quale sia il motivo di tanto "accanimento fiscalterapeutico" nei confronti di chi deve pagare la tassa, e cioè praticamente tutti noi comuni cittadini possessori di un televisore, messo in atto da tutti i canali RAI, in modo incessante e martellante, ad ogni ora del giorno e della notte. Può darsi che alla Rai pensino che siamo diventati, dei soggetti patologici, affetti da cronici vuoti di memoria, ed in questo caso saremmo di fronte ad un caso di "eccellenza sanitaria e sociale" che non ha eguali in nessun'altro stato di questo pianeta. L'altra ipotesi potrebbe essere quella di perseguire la lotta all'evasione fiscale con la semplice ed efficare tecnica del convincimento mediatico, ed allora potremmo essere presi ad esempio come paese all'avanguardia in questa materia. Di sicuro c'è la sensazione, ampiamente condivisa, di un modalità di comunicazione da parte della RAI che oltrepassa un sano limite di equilibrio, tramutandosi in ossessiva ed opprimente. Gradirei una risposta dai responsabili RAI in questo settore, possibilmente chiarificatrice e convincente. Riccardo Spurio - Roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog