Cerca

VENDOLA VUOLE SECCARE LA FONTE

Vendola, questa mattina su Rai 1 sventola una patrimoniale sugli "attivi finanziari" per abbassare il debito pubblico. E' un'idea, ma viene da chi non cerca le cause del debito pubblico. Siamo alle solite, gettare acqua buona in secchio pieno di buchi, produce solo il risultato di "seccare la fonte". Prima azione da fare, di un uomo politico di buon senso (un buon padre di famiglia) è cercare di tappare le falle del secchio, tutti farebbero così. Quindi fare velocemente una riforma del sistema pubblico (dalla politica alla buroicrazia, dalle regioni ai comuni, dal ricercare efficienza nei servizi pubblici facendo economia di risorse umane ecc..) insomma, sono tutti molto bravi a parlare, non sta a me suggerire come fare, anche se credo di saperlo bene. Mi chiedo però: che significa tassare gli attivi finanziari ? I risparmi di chi ha lavorato sempre e magari non ha delapidato nel gioco o nelle vacanze tutti i suoi averi ? Oppure la semplice liquidazione di fine rapporto dopo 40 anni. Oppure l'utile delle aziende che danno lavoro e che rischiano ? Equità non è perseguire con tasse inique chi lavora e produce reddito per tutti, equità è "imporre" a chi non lavora di lavorare, dove il verbo imporre ha il significato di non consentire ai vagabondi di vivere alle spalle del Pubblico, di vivere di sussidi, ma di avere l'obbligo di cercare un lavoro, di accettare un lavoro anche se non è il massimo dei nostri desideri. Insomma, rendersi attivi, utili e produttivi almeno per noi stessi, autosufficienti. E sgombrare lo Stato dal peso di dover mantenere immigrati che non si sa cosa fanno qui. Non lavorano, spesso delinquono, e utilizzano sussidi e servizi senza costo alcuno. Sarà possibile che la residua parte produttiva del paese possa mantenere tutto questo "non fare nulla". ??? E la vorremmo anche tassare ulteriormente. Spero che queste mie parole possano arrivare a chi ha in animo di governare questo paese, ma prima a tutti coloro che, ad oggi, sono incerti ancora su come votare, perchè su di loro grava la scelta che ci dovrà governare. Marco Morbidelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog