Cerca

SEPARAZIONE TRA BANCHE COMMERCIALI E BANCHE DI AFFARI COSÌ FINISCE IL MAGNA MAGNA

Le lliquidazioni di geronzi di ventimiloni di euro, le paghino le banche di affari,berlusconi metta anche questo tra i punti fondamentali del progamma,oltre l'impignorabilitá della prima casa e del luogo di lavoro,rinegoziazione delle concessioni governative sullo sfruttamento dei giacimenti petroliferi,per ridurre le accise sul costo dei carburanti,rinegoziazione dei contratti con Gazprom sulle forniture di gas,per ridurre la boletta energetica,così cominciamo a rilanciare l'economia. Con la separazione tra le banche e l'abolizione delle fondazioni ,che costano allo stato qualcosa come 60 miliardi di euro annui e condizionano gravemente la politica,rappresentando interessi di lobby ,scambi di influenze,si comincerá a fare la lotta ai papponi. Ci si chiede come è possibile che un ministro pare indagato per frode foscale possa essere contemporaneamente ministro e presidente del ,dopotutto quello che sta acadendo al mps ,non accennano neppure a dimettersi,come se le colpe non siano di chi è stato ai vertici dell'istituto,e chi doveve vigilare sul sistema bancario. La politica stia fuori dalle banche, ma da qualsiasi posto dove ci siano interessi di lobby ,cioè istruzione ,sanitá,energia, le classi dirigenti dovranno meritarsi posti di responsabilitá per concorso pubblico e non per nomina politica,che presume inciucio e corruzione..insoma bisogna evitare nella maniera più assoluta che si prosegua col magna magna e con la corruzione. Suvvia silvio , due decretucci facili facili e ci rimettiamo in corsa. Altro e ultimo consiglio per recuperare risorse ,senza fregarsene dei benpensanti poco pragmatici, un condono fiscale contemporaneo alla riforma del fisco, che sia equo, che faccia pagare tutto, ma che faccia come gli stati uniti che tassa sul residuo tra entrate e uscite ma tutte le uscite, così si dincentiva l'evasione. Abolizione delle tasse sull'acquisto della prima casa ,così si smuove il mercato dell edilizia e immobiliare. Siccome ,lei ha mantenuto le promesse, gli italiani la rivoteranno ,ma per prima bisogna che ci crediate e lo dichiarate con chiarezza ,che siete determinati a cambiare questo cavolo di paese!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog