Cerca

Non c'è partita

Il governo cinese ha deciso di investire 250 miliardi l'anno per "produrre" 195 milioni di ingegneri, informatici e manager entro il decennio. I nostri giovani si iscrivono a legge, scienze politiche e sociologia e solo una bassa percentuale riesce a laurearsi. La partita è chiusa in partenza e la palma del perdente è già assegnata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog