Cerca

DECRETO BERSANI E LIBERTA' INDIVIDUALE

CON IL DECRETO BERSANI VENNERO TOLTI I MINIMI TARIFFARI DEI PROFESSIONISTI, EFFETTO : MERCATO IMPAZZITO AL RIBASSO CON PESSIMA QUALITAì DEL LAVORO E IMPOSSIBILITA' DI CONTROLLO DELL'EVASIONE, SAREBBE STATO PIù SEMPLICE INVECE OBBLIGARE I PROFESSIONISTI A DICHIARARE I PROPRI LAVORI ALL'ORDINE PROFESSIONALE CHE AVREBBE AVUTO L'OBBLIGO DI VISTARE LA CONGRUITA', DA QUI EVASIONNE ELIMINATA, MA FORSE NON ERA QUESTO L'OBIETTIVO DI BERSANI. ALTRA COSA : SE A e B sono due persone che guadagnano stessa cifra, ma A) sputtana tutto e B) cerca di mettere da parte e magari dopo 10 anni riesce a comprarsi una barca o una casa al mare o in montagna per uso proprio (che non produce reddito) allora B viene tassato ancora ed A invece no, quindi qui finisce la libertà individuale di spendere come uno meglio crede i propri guadagni, vorrei sapere come la pensano i vari politici su questa questione. Ultima cosa, il Prof. Monti si vanta di aver tolto l'italia dalle mani degli incapaci, ma per gli esodati chi è incapace, e come mai nelle varie interviste i giornalisti (ne sono rimasti pochi) invece gli chiedono cosa pensa sua moglie del suo ingresso in politica ? (si veda intervista su RTl 102.5 di linedi 4 febbraio, se non erro da parte di Giuliani)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog