Cerca

LE SPESE PAZZE DEL SINDACO ORLANDO AL COMUNE DI PALERMO IN DEFAULT

EGR. DIRETTORE SI SEGNALA QUANTO SEGUE: Tessere identificative in pelle L'ultimo vezzo dei consiglieri Con una determinazione dirigenziale i 60 consiglieri comunali di Palermo e l'ufficio di Presidenza hanno scelto un manufatto in pelle per conservare le proprie tessere identificative. Costo dell'operazione? Duemila euro Il Comune di Palermo spende 2 mila euro per comprare 60 custodie in pelle per le tessere identificative dei consiglieri eletti a Sala delle Lapidi. Lo prevede una determinazione dirigenziale dello staff del Consiglio comunale. A richiederle sono stati gli stessi consiglieri e l'ufficio di Presidenza, che "secondo canoni di decoro adeguati al ruolo ricoperto" hanno scelto un manufatto in pelle. Così dopo un indagine di mercato, "é stato individuato - si legge nella determinazione - un manufatto artigianale che verosimilmente risponde alle esigenze manifestate: è realizzato in pelle con cuciture ai bordi e con lo stemma del Comune impresso in fronte". "Ma stiamo parlando di una determina di parecchio tempo fa - dice il presidente di Sala delle Lapidi Totò Orlando - i tesserini si rovinavano facilmente, così abbiamo acquistato dei porta-documenti che costano 30 euro l'uno, in pelle e con lo stemma del Comune. Porta-tessere che dureranno cinque anni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog