Cerca

solare e certificati" bianchi" (ESCO)

Egr.Direttore Mi sono imbattuto casualmente sui cosiddetti certifivati "bianchi" che ,come forse noto ai meno",sono un contributo annuo concesso ai fornitori di energia elettrica o aziende che producono prodotti per il risparmio energetico (tra cui quindi il fotovoltaico ),nel caso in cui vengano limitate le emissioni di CO2.E' un vero e proprio business sulla pelle ancora dei contribuenti.Per il fotovoltaico doppio vantaggio(sempre per le aziende tipo sorgenia,ma anche Enel o altre),kwh pagato molto più di quanto in vendita e "bonus" col certificato "bianco"(circa 100 € per ogni 5000 kwh).Per gli altri sistemi analogo rimborso al produttore ,che ha anche venduto il prodotto.A parte che fa "ridere" la mancata emissione di CO2,perche questi regali debbono essere pagati in bolletta dai consumatori?Per i certificati bianchi il business è così ambito tanto che sono quotati come fossero un "Titolo",sul fotovoltaico megli tacere.Non sarebbe corretto premiare il consumatore finale che "risparmia"?Evidentemente no,dobbiamo essere vessati in ogni modo e senza che lo dicano.Diranno che nelle bollette è scritto,ma va....Chi sono i padroni delle "ferriere" e quanto ci f..regano? grazie per l'attenzione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog