Cerca

Ecco come il PD salva i suoi....

Egregio Direttore,le scrivo perché ho letto la vostra prima pagina di ieri "i mille trombati del Pd....."e volevo segnalarvi una storia incredibile di salvataggio di un militante PD piacentino. Alberto Fermi, ex assessore all'agricoltura provincia di Piacenza si candida a sindaco di Castell'Arquato, un paesino di 5000 anime sulle prime colline piacentine. Qui iniziano i fatti interessanti, viene creata una societá che dovrebbe gestire le attivitá culturali e turistiche del paese, in realtá si scoprirá essere una vera e propria banda a delinquere che ha lasciato un buco di 900.000 euro. Parma é niente al confronto. Questo personaggio andava a riunioni a Roma in Taxi, venivano addebitate fatture di cene.....servizi fotografici......e tutto di piu'......interessante vedere le spese....... Quanto scrivo é tutto documentato, il comune é stato in seguito commissariato c'e' stata una sentenza di fallimento e l'esponente del PD e il suo entourage sono caduti in piedi, lasciando al comune una montagna di debiti e le aziende che hanno collaborato con un pugno di mosche. All'epoca dei fatti ha denunciato di avere ricevuto atti intimidatori, e pronta la solidarieta di tutti i vertici regionali del PD, da Piacenza a Bologna. La cosa che fa piu' rabbia é quella di sapere che al Sig FERMI é stato trovato un posto a Bologna (in un ente) e recentemente a spostato l'ufficio a Piacenza e stessa cosa al suo entourage. Un normale cittadino per molto meno sarebbe in carcere da tempo. Come puo' Bersani spiegare questo ad un disoccupato o ad un cittadino onesto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog