Cerca

L'ENIGMA DELLA CHIESA DI OGGI E NON SOLO.

Egr. sig. Direttore, dalle dichiarazioni di alcuni esponenti della chiesa mi hanno spinto a fare delle considerazioni, avendo rilevato in esse, a mio parere, delle contraddizioni e delle diverse valutazioni che recano danno alla nostra societa' ed alla chiesa stessa in tutti i suoi valori. Una parte del Clero come una parte dei " magistrati " in magistratura hanno una visione distorta delle loro funzioni creando una confusione nella società come se non bastassero i danni che stanno facendo una parte della politica e delle istituzioni. Il motivo che, principalmente, mi ha colpito e' stata la dichiarazione dell' " arcivescovo PAGLIA cioe' " che I GAY SONO TUTTI FIGLI DI DIO " affermazione del tutto banale che ha sentore di " conflitto d'interesse " e mi ha stimolato a fargli la domanda " LE PROSTITUTE, ANTITODO DEI GAY, NON SONO PURE FIGLIE DI DIO CHE LA CHIESA LE STA PERSEGUITANDO TANTO CHE NELL'ANNO 1958 HA FATTO CHIUDERE LE CASE DI TOLLERANZA PORTANDO NEL BARATRO, NELLA DISPERAZIONE E NELLO SFRUTTAMENTO LA LORO ESISTENZA? " La chiesa con questa scelta ha creato un danno all'erario e alla sanita' dello STATO MENTRE I " GAY " VORREBBERO AGGRAVARE A SPESA DEI CONTIBUENTI CON LA PRETESA DEI LORO DIRITTI CHE LE LEGGI CIVILI VIGENTI GIA' GLI RICONOSCONO SE VOGLIONO ACCOPPIARSI COME PRIVATI CITTADINI E BASTA CON QUESTA OSSESSIVA E MORBOSA RICHIESTA DELL'UNIONE!!!!!! L'arcivescovo Paglia non avrebbe agito meglio se avesse ascoltato le dichiarazioni del PAPA E DEL VESCOVO DI SENIGALLIA CHE HA DEFINITO I GAY " PERVERTITI " oltre a cercare di sanare l'ambiente della chiesa che oggi una parte sembra di non possedere le condizioni di potere farne parte ed a dedicarsi con impegno e competenza piu' consoni alla sua missione?. In parole semplici visto il gran parlare che sta producendo questo piccolo gruppo di persone, GAY-" alias froci ", solo perche' c'e' VENDOLA, FORSE IL SALVATORE DELLA DISASTRATA SINISTRA CHE NON HA LA CAPACITA' DI GOVERNARE ED E' RICATTATA PER QUESTA SUA INCAPACITA' ", NON SAREBBE BENE PER LA PAR-CONDICIO ANCHE FARE RIAPRIRE LE CASE DI TOLLERANZA ALMENO ELIMINEREBBE LO SCONCIO E L'IPOCRISIA CHE SI STA VIVENDO IN TUTTA LA SOCIETA' CIVILE E SOCIALE? ( una domanda che inserirei nella rubrica " VOTA SUBITO " per tastare il polso ai nostri connazionali ). Infine Bagnasco nel dichiarare che " GLI ITALIANI NON SI FACCIANO ABBINDOLARE DALLE PROMESSE FACILI " gli solleciterei di fare nome e cognome e non metta ancora confusione nella mente degli elettori perche' gia' ci pensano i politici stessi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog