Cerca

Contiamo gli esodati

Gentile Direttore, continuo a rimanere sconcertata ogni volta che stampa e TV parlano degli esodati come fossero un popolo di disperati cacciati dal lavoro. La domanda è sempre la medesima: quanti hanno DOVUTO lasciare l' azienda in cui prestavano servizio per crisi dichiarata o chiusura della stessa? e quanti, invece, hanno sottoscritto un ACCORDO per lasciare anzitempo il posto di lavoro? Questi ultimi non possono nè devono pretendere di venir tutelati dall' INPS, nessuno li ha obbligati a pre-pensionarsi con i tempi incerti che corrono e che correvano. Anche nella Società dove ho lavorato per 40 anni si concedevano queste uscite, chi le ha accettate (ben remunerate e a esito pensionistico incerto) sapeva quello che faceva: attendeva la pensione pancia all' aria e portafoglio pieno. Comodo per tutti, quando si è stanchi e in prossimità della pensione, gettare la spugna a spese degli altri. Se trovano i fondi per questi ultimi esodati, è l' ennesima vergogna a danno di tutti noi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog