Cerca

I giornalisti

Carissimo direttore. Premetto che non mi sento rappresentato da nessuna delle forze politiche esistenti. Quindi quello che dirò non è influenzato minimamente da ideologie o posizioni politiche. Leggo quotidianamente circa 6 testate giornalistiche nazionali( tra le quali Libero appunto ), ai fini di potermi fare un’idea la più realistica possibile. Premesso questo volevo dirle che leggendo la maggior parte delle testate vedo descritta una certa Italia( dal punto di vista della politica). Leggendo Libero ed il Giornale, mi da l’impressione di finire x errore in un altro stato. Personalmente lo ritengo come capacita di analisi, come bagaglio culturale tra i primi tre o quattro direttori di giornale. Però ho l’impressione che questa grande energia sia impegnata come difesa estrema di una certa parte politica(PDL-Berlusconi). Lo ritengo un vero peccato uno spreco di talento. Lei potrebbe essere un giornalista LIBERO e credibile di indiscusso valore a differenza dei suoi colleghi ( con lei dispiegati) come Ferrara e Sallusti che è una vergogna definirli giornalisti. Io sono un estimatore di Feltri che ha tutto quello che ha lei più quel che a lei manca, ma che potrebbe avere senza problemi. Un giornalista deve far vedere come l’italia è, e non come l’Italia deve essere vista. La saluto e le auguro una buona carriera da giornalista, imparziale che bastona chiunque si trovi dvanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog