Cerca

Siamo proprio sicuri di non fare la fine della Grecia?

0
Nelle piazze di Atene si vedono cittadini affamati che fanno file interminabili per riuscire ad ottenere un pasto gratuito. In Grecia la povertà è arrivata a picchi altissimi. La popolazione sta precipitando in uno stato di miseria che si può riscontrare solo in alcune contrade dell'Africa o dell'Asia. Ma di tutto ciò non se ne parla molto. Ricordo che gli italiani sono stati chiamati a fare enormi sacrifici proprio per non fare la fine della Grecia. Ma siamo proprio sicuri di esser fuori pericolo e di non fare la fine della Grecia? La crisi finanziaria ha investito in pieno l’ economia reale. La produzione industriale è quella di 22 anni addietro. I consumi sono in picchiata e l’esercito dei nuovi poveri è in costante aumento. Insomma l’Italia è in piena recessione. Intanto tutte le forze politiche non indicano la strada che intendono percorrere per favorire lo sviluppo e la ripresa. Sono solo alla ricerca di consenso. E la nostra infuocata compagna elettorale sembra proprio una "fiera dei sogni". Non si parla più di riforme, di riduzione dei costi della politica, della riduzione degli sprechi. E di come far ripartire concretamente la nostra economia ponendo al centro di tutto la questione dei giovani. Gli italiani non si debbono far abbindolare da niente e da nessuno, servono «verità» e «realismo» dice Bagnasco, presidente della Cei. Angelo Ciarlo angelo

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media