Cerca

Stranezze, o più propriamente falsità

L'aspirante zar del colle alto, anche se ha demolito molto a posteriori e solo a parole il gigante dai piedi d'argilla che per quasi un secolo ha fortemente, ed amaramente, condizionato la vita di milioni di persone nel mondo, ha presenziato alla cerimonia per ricordare l'anniversario della firma dei patti lateranensi. Suvvia, non diventi più realista del re, quel trattato venne fatto da un governo fascista, con a capo un certo Mussolini, che il sopradetto ed i suoi kompagni cercano di svilire, accusare, minacciare ad ogni pie' sospinto. Lo zarevic de' noantri dovrebbe prima lavarsi le mani, farsi un bagno purificatore e poi camminare, scalzo, coperto da un solo e sottile saio dalla sua iper fastosa dimora, divoratrice d'immense ricchezze pubbliche, fino al luogo dell'evento. Certi camaleontismi li riservi per quei pochi malpensanti della sua parte, a noi non c'incanta !

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog