Cerca

Meglio distruggere che tutelare il lavoro

Meglio distruggere che tutelare il lavoro Da quel che si legge sui giornali, a me sembra che questa nostra giustizia operi al di fuori di ogni logica e buon senso applicando le leggi come se queste fossero state fatte fine a se stesse e non per proteggere il lavoro , svilupparlo e tutelarlo ( come dice la Costituzione piu’ bella del mondo ). Alcuni casi: ILVA: si preferisce mandare in malora il piu’ grande centro siderurgico europeo e mandare disoccupati decine di migliaia di persone anzichè trovare delle soluzioni che possano nel frattempo salvaguardare la salute dei lavoratori senza compromettere l’attivita del polo siderurgico. FINMECCANICA e SAIPEM: sono nel mirino della giustizia per presunte mazzette e tangenti. Ma da che mondo e’ mondo certi affari si fanno a suono di mazzette. E se le mazzette servono a far lavorare le maestranze italiane ma ben vengano. Ma chi d’ora in poi vorrà fare affari con l’Italia con la possibilita’ di essere poi messi sotto accusa e magari finire in galera? FIAT: Onori a Marchionne che continua a finanziare le fabbriche italiane in perdita ed anzichè essere ringraziato deve combattere contro i sindacati rossi ed una giustizia con la quale ha 62 procedimenti in corso. Ho l’impressione che sia vero che una certa parte della società sia contro le grandi aziende ma da quel che vedo anche le piccole aziende non si sentano molto bene. Gianni Rossi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog